MC infissi

2019-04-19T23:34:33+02:00

Criticità e obiettivi

L’azienda produce dal 1870 serramenti in legno e nella sua storia ha goduto, da azienda artigiana, di una crescita indubbiamente premiante.
La collaborazione con noi è iniziata con il terzo ampliamento (2009), quello maggiormente significativo e con l’inserimento dei figli nella proprietà.
Nuovi locali, un’area coperta di ca 5000 mq, nuovi impianti, stessa forza lavoro.
La nuova realtà richiede un maggiore incremento produttivo, per ca 20 – 25 finestre miste complete nelle 8 ore giornaliere.

L’azienda richiede la completa progettazione del layout e delle reti primarie tenendo considerazione delle attuali strutture e di non effettuare potenziamenti nell’organico.
La lavorazione deve essere svolta nella logica “just in time” che ampiamente condividiamo.

Attività svolte

Gli obiettivi preposti ci hanno indirizzati verso concetti innovativi per quel periodo e ad interagire in tutti i settori dell’azienda. Quindi, oltre alla proprietà ed alla parte commerciale gestita direttamente dalla proprietà, alla costituzione di:
A) personale tecnico
staff con mansioni di pianificazione, organizzazione e verifica della produzione e diviso in due reparti:
1° reparto preventivazione, verifica e accettazione degli ordini
2° reparto elaborazione, programmazione e messa in lavorazione
B) personale direttivi
per i rapporti con i fornitori e il rispetto degli impegni assunti, prevede:
responsabile di produzione con mansioni di supervisione e verifica sui costi di produzione
tecnico di lavorazione per il controllo della lavorazione, avanzamento e qualità, nonché per
tutti gli interventi operativi e manutentivi
C) lavorazione
essendo un’azienda pressoché nuova, nei locali e nelle attrezzature, la progettazione è stata indirizzata ad una lavorazione per “isole di lavoro” e la scelta delle attrezzature è stata fatta per ottenere reparti flessibili e programmati direttamente dall’ufficio tecnico.
Questo sistema crea la riduzione delle movimentazioni tra i reparti e facilita il controllo delle attività superflue, riducendo notevoli voci di costo, permettendo la verifica delle performance produttive e l’abbattimento delle improduttività, quindi l’ottimizzazione del sistema.

Motivi di successo

A) l’inserimento di 2 software, specifici e personalizzati, quali:

“Lista”

1) sistema di programmazione e controllo gestionale in area tecnica
(calendario impegni e controllo fornitori, lead time per articolo, calcolo delle date di messa in lavorazione, schede di priorità, ecc)
2) sistema per la parte commerciale e di controllo finanziario
(monitoraggio dei fatturati, controllo aree di vendita, monitoraggio storico statistico per articolo, quantità, fatturati, ecc)

“Valori”

1) sistema per la definizione dei Costi di Produzione e la formulazione dei listini
2) metodo per il controllo dei reparti di lavorazione permettendo e semplificando il rispetto dei parametri prefissati (personale, tempi, costi, ecc)

B) la revisione dei sistemi di movimentazione tra reparti e per la zona di riporto ferramenta, imballo e carico degli automezzi in consegna.
La composizione di ogni singola attrezzatura è stata studiata per avere gruppi operativi mirati, come le aziende fornitrici sono state selezionate per assicurare continuità e servizio
Il layout dei reparti è stato ottimizzato sia per gli impianti primari e di asservimento, che per i macchinari.
Gli spazi sono predisposti in alcune aree a successive integrazioni

C) l’addestramento del personale, operativo e direttivo, all’utilizzo adeguato e previsto dai nuovi concetti, rendendolo duraturo e sostenibile.

Ampliamento e integrazione

La proprietà assorbe ed integra nei propri locali un’azienda, anch’essa produttrice di serramenti in legno.
Una parte dell’organico – circa 2 persone in ufficio e 6 operatori in lavorazione – vengono a potenziare l’attuale struttura.

Revisione del layout

Abbiamo l’incarico di ammodernare il layout in base alle nuove attrezzature e per rivalutare le mansioni del personale aggiunto.
Gli spazi permettono senza grandi spostamenti (erano previste possibili modifiche di sicurezza nel precedente studio) l’inserimento dei macchinari e modeste revisioni alle reti di alimentazione fisse; la disponibilità degli operatori, già esperti della lavorazione, non crea particolari difficoltà.

La rivalutazione dei costi porta ad un aumento dei fatturati e della produzione che obbliga ad un aumento sino a circa 28 – 32 finestre miste giornaliere.

Con la collaborazione di tutta la forza lavoro, produttiva e direttiva, abbiamo ottenuto il massimo rendimento per turno.

Commenti dalla proprietà

Siamo soddisfatti del lavoro svolto perché il cambiamento del mercato richiedeva proprio quello che ci è stato suggerito: velocità di lavorazione, certezza nelle consegne e aumento di produttività.
L’addestramento del personale ha permesso di avere, in un periodo importante per la nostra azienda, uno staff preparato e rispondente alle richieste della proprietà e alle esigenze dell’attività

L’azienda in Italia è arrivata a produrre (fra il 2015 e il 2016):
30 – 35 finestre miste complete con turni di 9 ore
3 – 5% puntualità sulla prima consegna

close slider

*dato obbligatorio